Home > Informativa n. 181 – Riscontro di regolarità amministrativo contabile sui Conti Giudiziali degli Agenti Contabili

Informativa n. 181 – Riscontro di regolarità amministrativo contabile sui Conti Giudiziali degli Agenti Contabili

Progressivo 63

Ministero dell’Economia e delle Finanze
RAGIONERIA TERRITORIALE DELLO STATO
MILANO – MONZA BRIANZA

Milano, 16 gennaio 2019

Alle  Amministrazioni  Statali aventi sede nell’ambito della Provincia di Milano/Monza Brianza
LORO  SEDI
Via MAIL

Oggetto:  Informativa n. 181 – Riscontro di regolarità amministrativo contabile sui Conti Giudiziali degli Agenti Contabili.

Si riscontrano le note della Corte dei Conti – Sezione Giurisdizionale per la Regione Lombardia – Segreteria dei Conti Giudiziali – n. 1580 del 04/12/2018 e 16712 del 19/12/2018, che si allegano alla presente, con le quali sono state fornite indicazioni operative in merito alle modalità di deposito dei Conti Giudiziali da parte degli Agenti Contabili delle singole Amministrazioni periferiche dello Stato, ancorchè prive di personalità giuridica e patrimoniale.

In particolare, richiamate le disposizioni contenute nella Parte III – Titolo I – Capo I di cui agli articoli 137 e segg. del Codice di Giustizia Contabile approvato con D.Lgs. 26 agosto 2016 n. 174, si ritiene opportuno invitare le Amministrazioni Statali, cui fanno capo i rispettivi Agenti Contabili, ad effettuare la registrazione sul portale SIRECO della Corte dei Conti al fine di presentare il relativo Conto Giudiziale con le modalità previste dall’articolo 139 comma 3.

Con l’occasione si evidenzia che il comma 5 dell’articolo 140 prevede che “Gli allegati e la correlata documentazione giustificativa della gestione non sono trasmessi alla Corte dei conti unitamente al conto, salvo che la Corte stessa lo richieda. La documentazione è tenuta presso gli uffici dell’amministrazione a disposizione delle competenti sezioni giurisdizionali territoriali nei limiti di tempo necessari ai fini dell’estinzione del giudizio di conto”.

Considerata nel contempo la vigenza dell’articolo 16 del D.Lgs 30 giugno 2011 n. 123 ai fini del controllo di regolarità amministrativo-contabile, si comunica che tutta la documentazione dovrà essere fatta pervenire a questa Ragioneria Territoriale esclusivamente in forma dematerializzata secondo le regole dell’articolo 47 del C.A.D., già a partire dai Conti Giudiziali relativi all’anno 2018 da produrre entro il prossimo 28/02/2019.

La trasmissione dovrà essere effettuata esclusivamente a mezzo PEC all’indirizzo rts-mi.rgs@pec.mef.gov.it utilizzando il modulo allegato Mod_CONTO_GIUDIZIALE_ver_181, avendo cura di scansire tutta la documentazione allegata in un unico file firmato digitalmente nel formato .p7m (CAdES) oppure .pdf (PAdES); in alternativa, ove il file allegato fosse superiore a 20Mb è possibile trasmettere tutta la documentazione su supporto CD-ROM con le modalità di cui alla Circolare RGS n. 3/2014, pagina 7, disponibile sul sito internet http://www.rgs.mef.gov.it/VERSIONE-I/circolari/2014/circolare_n_03_2014/

Con l’occasione si fa presente che, qualora la documentazione giustificativa della spesa, seppure dematerializzata e firmata digitalmente, risultasse illegibile non sarà possibile procedere alla parifica del Conto Giudiziale con la conseguenza che dovrà essere ritrasmessa a questa RTS in forma leggibile con le modalità già citate.

Si precisa infine che la presente informativa verrà pubblicata, come di consueto, sul sito internet dell’Ufficio Scolastico Regionale – Ambito Territoriale di Milano all’indirizzo web http://milano.istruzione.lombardia.gov.it/p-ragioneria-territoriale-dello-stato/

Si confida nella consueta collaborazione.

Distinti saluti.

            IL DIRIGENTE DELL’UFFICO I
                  F.to Dott. Sergio Longo *
     * La firma deve intendersi autografa e sostituita a mezzo
               stampa ai sensi dell’art.3, c. 2 del D.lgs. n. 39/93
                                                                                               IL DIRETTORE
                                                                                             F.to Dott. Michele Vitale *
                                                                                      * La firma deve intendersi autografa e sostituita a mezzo
                                                                                                                                     stampa ai sensi dell’art.3, c. 2 del D.l