Home > Aree tematiche > Formazione in servizio (Docenti/ATA)

Formazione in servizio (Docenti/ATA)

La formazio­ne continua del personale scolastico è un elemento determinante per il migliora­mento e l’innovazione del nostro sistema educativo. Il nuovo quadro normativo definisce la formazione del personale della scuola come “obbligatoria, permanente e strutturale” e indica alcuni strumenti innovativi:

  1. La definizione di un PIANO NAZIONALE DI FORMAZIONE del personale docente per il triennio 2016-2019 con relative risorse finanziarie (DM 797 del 19 ottobre 2016).
  2. L’assegnazione della CARTA DEL DOCENTE che consente agli insegnanti di ruolo di avere ogni anno scolastico un portafoglio elettronico di 500 euro da utilizzare per l’aggiornamento e la formazione.
  3. L’istituzione di SCUOLE POLO PER LA FORMAZIONE, assegnatarie di specifiche risorse finanziarie provenienti da fondi nazionali, le quali, sulla base di specifici bisogni formativi individuati e condivisi dalla rete delle scuole dell’ambito, progettano e programmano gli interventi formativi sul territorio di appartenenza. Questi i riferimenti dei 6 poli formazione di Milano e Città Metropolitana:
  4. L’istituzione della PIATTAFORMA onl-line S.O.F.I.A. (Sistema Operativo per la Formazione e le Iniziative di Aggiornamento dei docenti), che consente agli insegnanti di accedere a una pluralità di offerte di formazione in servizio e alle agenzie formative di accreditarsi e vedere riconosciuti i propri corsi secondo le indicazioni della Direttiva 170 del 21 marzo 2016. In questo modo il MIUR ha modo di certificare e assicurare la qualità delle iniziative formative e consente un facile incontro tra domanda e offerta di formazione.

Le attività di formazione sono comunque definite dalle singole istituzioni scolastiche in coerenza con il PTOF, con i risultati emersi dai piani di miglioramento, con gli indirizzi del dirigente scolastico e le scelte del Collegio Docenti e sulla base delle priorità nazionali indicate nel Piano nazionale di formazione. L’ AT Milano svolge un ruolo di consulenza e coordinamento con l’intento di creare un’offerta omogenea sul territorio, ma che tenga conto anche delle specificità del singolo ambito.

La formazione docenti neoimmessi e con passaggio di ruolo

Con la Legge 107/2015 è stato ribadito l’obbligo del personale docente ed educativo ad un periodo di formazione e di prova e il DM 850/2015 ne ha definito i destinatari, gli obiettivi, le modalità, i contenuti e i criteri per la valutazione. Per l’anno scolastico 2017-2018 la nota MIUR 33989 del 2 agosto 2017 conferma le linee portanti del modello formativo introdotto dal DM 850 e prevede che il percorso formativo dei docenti neoassunti sia fissato in 50 ore di formazione complessive. A Milano e Città Metropolitana il percorso di formazione viene coordinato dall’AT Milano e implementato dalle scuole Polo con delega a tale formazione:

La formazione del personale ATA

La formazione del personale ATA è fondamentale per una piena attuazione dell’autonomia scolastica. Alle scuole polo sono state affidate risorse e forniti orientamenti per l’organizzazione di attività di formazione destinate specificamente al personale ATA attraverso il Decreto direttoriale 1443 del 22.12.2016.
Sulla base di una rilevazione dei bisogni formativi, a Milano tali attività formative sono state dedicate al personale dell’area A (collaboratori scolastici), dell’area B (Assistenti amministrativi e assistenti tecnici) e articolate in incontri di formazione in presenza, attività laboratoriali e redazione di un elaborato finale.
Per quel che riguarda le graduatorie per le posizioni economiche, a Milano non sono ancora esaurite le graduatorie esistenti e al momento attuale non è prevista l’attivazione di corsi.